Il Deposit Return System introdotto nel Decreto Semplificazioni Bis

  • 16 Settembre 2021

Approvato dal Parlamento lo scorso luglio, il Decreto Semplificazioni Bis ha introdotto la possibilità per gli operatori economici – individualmente o in forma collettiva – di istituire il deposito cauzionale per le bottiglie o altri contenitori di bevande in plastica, metallo o vetro. L’iniziativa dovrebbe esser attuata entro la fine di novembre e mira sia abbattere la produzione di nuovi imballaggi che contengono le bevande sia a incentivare fortemente il riuso/riciclo delle stesse bottiglie.

Sono ancora molte le questioni da risolvere: dai valori cauzionali alle modalità di pagamento e restituzione degli imballaggi, dalla campagna di informazione agli obbiettivi da raggiungere.

Rispetto al costo del deposito cauzionale più quest’ultimo è alto più è alto il tasso di ritorno dei materiali. Secondo il Global Deposit Book prendendo a campione il mercato americano fino alla quota di 7 centesimi la percentuale si aggira intorno al 68 mentre raddoppiando la quota fino ad arrivare a 15 centesimi per imballaggio quasi il 90% delle bottiglie viene riusato o destinato al riciclo.

Altra problematica è attinente alla gestione dei rifiuti e al coinvolgimento della grande distribuzione organizzata per accrescere l’efficacia della raccolta differenziata anche attraverso un piattaforma che scannerizzi un codice per registrare la restituzione dell’imballaggio e procedere quindi con il pagamento.

Lascia un commento